Elezioni provinciali: vince il centrosinistra

24

Elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale di Taranto. Vince il centrosinistra, con la lista unitaria “Terra Ionica 2050” con uno scarto di circa 1500 voti. La lista, che al suo interno vede insieme Pd, M5S, Art1, Italia Viva, Con, Una strada diversa e altre realtà civiche, ha ottenuto 48.290 voti contro i 46.767 del centrodestra che concorreva anch’esso con una lista unitaria: Progetto Comune per la provincia di Taranto. Secondo la ripartizione, Sul piano del riparto dei seggi e quindi dei consiglieri provinciali eletti, i due schieramenti hanno invece 6 esponenti ciascuno. L’assemblea elettiva è infatti di 12 consiglieri. Sarà il rinnovato consiglio provinciale ad eleggere, la prossima primavera, il presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti. Questi i nomi dei neoeletti in consiglio provinciale: I consiglieri provinciali eletti sono per il centrosinistra e M5S, Marangella, Parisi, Andrioli, Pecoraro, Lepore e Filippetti, mentre per il centrodestra, Natale, Longo, Punzi, Puglisi, Galatone e De Lauro. Vito Parisi è il primo Consigliere della Provincia di Taranto del MoVimento 5 Stelle, secondo più suffragato della lista Terra Jonica 2050.

Con 6834 voti ponderati, Parisi, attuale Sindaco di Ginosa, è stato eletto Consigliere in occasione del rinnovo del Consiglio Provinciale di Taranto, per il quale si è votato il 12 gennaio 2022. I Gruppi di Maggioranza MoVimento 5 Stelle e lista PERBENE del Consiglio Comunale di Ginosa fanno le più vive congratulazioni a Vito Parisi per l’ottimo risultato ottenuto e augurano a tutti i Consiglieri provinciali neo eletti buon lavoro. “Nuove importanti sfide attendono l’intera provincia di Taranto – dichiarano i capigruppo Giuseppe D’Amelio (M5S) e Domenico Gigante (PERBENE) – Territorio, Ambiente, PNRR: questi macro temi sono collegati tra di loro e seguono l’unica direttrice possibile per la provincia ionica, che punta verso l’innovazione, la sostenibilità, la valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, il futuro. Siamo certi che Vito Parisi e l’intero Consiglio Provinciale sapranno affrontarle al meglio per il bene del nostro territorio. A loro tutti, buon lavoro!”.

Secondo Mattia Giorno, Responsabile Enti Locali PD Taranto: “Le elezioni provinciali si sono concluse con una vittoria importante della coalizione unita di centro-sinistra. In queste settimane abbiamo lavorato intensamente con M5S, Art. 1, Con, PSI, IV, Una Strada diversa e dinamiche civiche locali – che ringrazio ancora per l’impegno e la condivisione del percorso – per compattare il campo intorno a un programma concreto per la Terra Jonica, alternativo all’attuale gestione dell’ente Provincia dimostratasi ormai fallimentare. Il risultato consegna un cambio di passo rispetto all’esito della precedente tornata, che vide l’affermarsi netto del centro-destra, sconfitto questa notte nelle urne, segno di una diffusa necessità di cambiamento. Questo dimostra che il centro-sinistra compatto è forza vincente e non può sottrarsi dalla sfida di vincere le prossime elezioni, a partire dal comune di Taranto con la ricandidatura di Rinaldo Melucci”.

Per il consigliere del M5S Marco Galante: “Per la prima volta il MoVimento 5 Stelle entra in consiglio Provinciale a Taranto. La lista ‘Terra Jonica 2050’ formata da centrosinistra, civici e MoVimento 5 Stelle dimostra che quando le alleanze sono costruite sulla base di programmi e visioni strategiche si ottengono risultati importanti. Il mio augurio di buon lavoro va a tutti gli eletti e in particolare al sindaco di Ginosa Vito Parisi, che rappresenterà il M5S in consiglio provinciale, portando i nostri valori e riuscendo a rappresentare al meglio gli interessi dei cittadini. Voglio ringraziare il senatore Mario Turco, i deputati Leonardo Donno e Gianpaolo Cassese e i sindaci di Crispiano e Mottola Luca Lopomo e Gianpiero Barulli e tutti i consiglieri comunali con cui abbiamo lavorato in questi mesi per arrivare al risultato di oggi”.

Nicola Oddati, commissario provinciale del Pd di Taranto si dice soddisfatto a poche ore dallo spoglio della consultazione  di secondo livello per il rinnovo del Consiglio provinciale jonico: “Portiamo a casa un buon risultato con sei consiglieri provinciali eletti nel centrosinistra. Ottimo risultato per il Partito Democratico, dal momento che sono stati eletti entrambi i candidati: Franco Andrioli e Anna Filippetti. Aggiungo una nota di orgoglio in più, in quanto l’unica donna del centrosinistra che siederà in Consiglio provinciale è proprio espressione del nostro partito”.

Secondo Ciro D’Alò, sindaco di Grottaglie: “Soddisfazione da parte di tutte le forze politiche di maggioranza, che potranno contare sulla presenza di un loro membro in Consiglio provinciale in un momento così particolare come quello attuale dove, con l’arrivo dei finanziamenti del PNRR, sarà necessario verificare come saranno utilizzati questi fondi e per quali progetti”.

Il Sen. Mario Turco, Vicepresidente M5S, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel Governo Conte II, aggiunge: “Una vittoria che premia lo sforzo collettivo e il grande lavoro di mediazione svolto insieme all’On. Leonardo Donno, in qualità di facilitatore del M5S regionale, all’On. Gianpaolo Cassese, al Cons. Reg. Marco Galante, i sindaci Luca Lopomo e Gianpiero Barulli e tutti i consiglieri comunali che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato storico. La sintesi a cui è giunto il MoVimento 5 Stelle insieme alle altre forze politiche e liste civiche del centrosinistra che hanno aderito al progetto di “Terra Jonica 2050”, avviene a valle di un confronto costruttivo che ha messo al centro della discussione temi e sfide del territorio ionico da affrontare nei prossimi anni”.