“Voucher conciliazione”, domande entro il 3 agosto

85

L’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Taranto  Gabriella Ficocelli comunica la possibilità di accedere ai voucher conciliazione  per l’anno 2021/22.«Abbiamo ricevuto comunicazione dall’Anci che la Regione Puglia, assessorato al Welfare, ha pubblicato il bando per accedere ai servizi dedicati all’infanzia e ai minori, afferma».

Il voucher di conciliazione è un contributo economico  concesso  alle persone inserite in un percorso formativo o di riavvicinamento al lavoro, al fine di favorire la “conciliazione” tra la vita familiare e l’impegno professionale finalizzato alla copertura delle spese per prestazioni di assistenza familiare.

In Puglia  i bambini e le bambine nella fascia compresa tra la prima infanzia e l’adolescenza potranno accedere a servizi qualificati, accreditati in un apposito Catalogo Telematico, tramite l’utilizzo di un titolo di acquisto di servizi denominato “Voucher conciliazione”. Per accedere ai “voucher conciliazione” sono necessari i seguenti requisiti:

1.  età minima del minore, prevista dal regolamento regionale 4/2007 per la frequenza di ciascuna delle tipologie di strutture e di servizi iscritte nel Catalogo, compiuta entro il 31 dicembre 2021. Il minore inizia a frequentare l’unità di offerta al compimento dell’età richiesta;

2.  residenza o domicilio in Puglia del minore;

3.  ISEE ordinario 2021, ovvero ISEE minorenni 2021 laddove ne ricorrano le condizioni, non superiore a 40mila euro.

Per la presentazione delle domande di accesso ai voucher da parte delle famiglie, è stata attivata una finestra temporale dalle 9 del 16 luglio 2021 alle 12 del 3 agosto 2021. Tutte le procedure previste dall’avviso pubblico sono effettuate tramite la piattaforma informatica disponibile all’indirizzo http://bandi.pugliasociale.regione.puglia.it. Maggiori  info  alla pagina dedicata del sito della Regione Puglia.